Cannellonidi crepes con bietola e prosciutto cotto

 

 

Ingredienti:

per le crepes:

  • 160 gr. di farina
  • 2 uova (intere)
  • 3 dl di latte
  • olio

per il ripieno:

  • 500 gr. di bietole
  • 200 gr. di prosciutto cotto
  • burro
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
  • parmigiano

 

Procedimento:

Mescolare la farina, le uova, il sale e il burro liquefatto; per ultimo unire, lentamente, il latte ed amalgamare bene, in modo da ottenere una pastella alquanto liquida, che dovrete lasciare riposare per circa mezz'ora in frigorifero. Mettere poi un cucchiaino d'olio in una padella antiaderente di 15 cm. di diametro; quando l'olio sarà caldissimo versare la pasta in quantità sufficiente a formare una crepes piuttosto sottile. Preparare tutte le crepes con la pastella.


Pulire la bietola e tagliarla grossolanamente, eliminando la parte bianca più dura. Lessare la bietola, e strizzarla per eliminare il più possibile l'acqua di cottura. In una padella antiaderente mettere il burro e lasciarlo scaldare. Aggiungere la bietola e lasciarla insaporire, aggiungendo il sale, il pepe (o peperoncino) e la noce moscata grattugiata. Togliere dal fuoco e aggiungere il parmigiano grattugiato e il prosciutto cotto. Mettere sul piano una crepes e posizionarvi sopra il composto. Chiudere come per formare dei cannelloni e porre in una teglia precedentemente imburrata.

Mettere i cannelloni uno accanto all'altro ed al termine spargere sopra altro parmigiano grattugiato e fiocchetti di burro. Cuocere in forno a 180°C.

 

 

Puré di patate

 

 

Ingredienti:

  • 1 kg di patate
  • 2 cucchiai di sale
  • 50 gr. di burro
  • 2 bicchieri di latte caldo
  • 1 pizzico di sale
  • (a piacere, una presa di noce moscata)

Accertatevi di avere uno schiacciapatate manuale (non usare assolutamente il frullatore).

 

 

 

 

Procedimento: sbucciate le patate, tagliatele a grossi pezzi, mettetele in una pentola e copritele con abbondante acqua fredda (potete anche, in alternativa, cuocere le patate intere e pelarle dopo cotte). Salate con due cucchiai di sale e cuocete le patate. Il tempo di cottura dipende dalla qualità delle patate e da quanto grossi avete tagliato i pezzi. Indicativamente occorrono 20'-30' da quando l'acqua ha raggiunto il bollore, e comunque potete accertare il grado di cottura infilando una forchetta nella patata (...se entra a fatica, allora deve cuocere ancora).

Una volta cotte, scolate le patate e cominciate a passarle nello schiacciapatate quando sono ancora calde. Schiacciatele direttamente in un tegame, quindi prendete il burro dal frigo, tagliatelo a piccoli pezzetti o a scaglie e amalgamatelo al purè utilizzando un cucchiaio di legno. Il purè deve già assumere un aspetto cremoso ed omogeneo.

  

A questo punto mettete il tegame sul fornello a fuoco basso e mescolando rapidamente con il cucchiaio di legno versate i due bicchieri di latte precedentemente scaldati in un pentolino (per una buona riuscita del purè è fondamentale scaldare il latte prima di amalgamarlo alle patate). Cuocete per una decina di minuti circa, continuando a mescolare. A fine cottura salate a piacere ed eventualmente, mettete una presina di noce moscata.

 

 

 

Gelo di Melone

Ricetta Siciliana

Gelo di Melone o gelatina di anguria

 

 

Ingredienti:

  • 1 litro di succo di anguria
  • 200-250 g di zucchero (in base alla dolcezza naturale del succo
  • 90 g di amido di frumento
  • Cannella in polvere q.b. o una stecca
  • Pistacchi tritati q.b
  • cioccolato tritato (facoltativo)

 

 

Procedimento:

Tagliare a pezzi un’anguria, togliere i semi e passarla nel passaverdura fino a estrarne un litro di succo. Mettere il succo in una pentola, aggiungere l'amido e mescolare fino al completo assorbimento. Aggiungere lo zucchero e ripetere il procedimento. Aggiungere la cannella. Porre la pentola sul fornello a fiamma moderata e mescolare con cura fino a quando il gelo di anguria non si addenserà e assumerà un colorito più intenso (10-15 minuti. Trascorso questo tempo, togliere il gelo dal fuoco e metterlo in un recipiente o in contenitori individuali. Quando sarà diventato sufficientemente freddo aggiungere la granella di pistacchio e il cioccolato tritato. Fare raffreddare il gelo di anguria in frigorifero per il tempo necessario affinché assuma più o meno la consistenza di un budino.

Con 1 kg di anguria si ottengono circa nove porzioni di dolce in pirottini monodose di alluminio.

Suggerimento: al posto del succo di anguria può essere utilizzato il succo di un altro frutto fresco, esempio quello di arancia o limone.

 

 

Ravioli di pesce pomodorini e rucola

 

 

 

Ingredienti (per 4 persone):

  • 600 g di ravioli di pesce
  • 250 g di pomodorini pallino
  • una manciata di rucola
  • olio extravergine di oliva
  • Parmigiano grattugiato
  • 1 aglio
  • sale
  • pepe

 

 

 

 

 

Procedimento:

Mettere a scaldare mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva con l'aglio sbucciato.

Tagliare i pomodorini e metterli in padella, facendo cuocere a fuoco medio. A cottura quasi ultimata (non si devono staccare le bucce) aggiungere la rucola e mescolare bene.       

Cuocere i ravioli al dente in abbondante acqua salata.

Quando la pasta è cotta scolarla e metterla insieme al condimento per pochi minuti. Girare in modo da condire la pasta. Spengere il fuoco e aggiungere il Parmigiano grattugiato, mescolare accuratamente e servire.

Suggerimento: potete preparare il condimento in anticipo, mentre la pasta cuoce potrete scaldarlo.

Potato Leek Soup - Vellutata di patate e porri

Ricetta irlandese

 

 

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di burro
  • 4 porri, solo la parte bianca
  • 1 kg di patate
  • brodo di pollo o vegetale
  • 2 foglie di alloro
  • 1 rametto di timo fresco
  • 1 cucchiaino di sale
  • pepe q.b.
  • 250 g di panna fresca
  • erba cipollina, tritata finemente (opzionale

 

Procedimento:

Fare sciogliere il burro a fuoco medio in una grande pentola. Aggiungere i porri tagliati grossolanamente e fate cuocere, mescolando regolarmente, fino a che non sono stufati, circa 10 minuti. Aggiungere le patate pelate e tagliate a cubetti, foglie di alloro, timo, sale e pepe. Coprire con il brodo e portare ad ebollizione. Fare sobbollire per circa 15 minuti, o fino a quando le patate non sono morbide

Levare il rametto di timo e l'alloro e frullare il resto con un robot o con un frullatore ad immersione. Rimettere nella pentola, aggiungere la panna e portare leggermente ad ebollizione. Assaggiare e regolare con sale e pepe

Se la vellutata è troppo liquida cuocere a fuoco lento fino a farla addensare. Se è troppo densa aggiungere altro brodo o acqua calda.

Servire calda accompagnata da piccoli crostini di pane.